PULCINI 2006-2007: CHE CAPOLAVORO !!! I RAGAZZI DI MISTER GIORGETTI TRIONFANO AL MEMORIAL BERETTA DI ROBECCO

Termina in festa e con una sfavillante coppa alzata al cielo la stagione dei pulcini 2006-07 del Casterno che ieri sera, al campo sportivo di Robecco, si sono aggiudicati il trofeo Memorial Beretta al termine di un torneo che ha visto impegnate, dal primo pomeriggio fino a sera inoltrata, ben otto formazioni che si sono date battaglia in una vera e propria “maratona calcistica”.

 

I ragazzi neroverdi, che hanno sfoggiato un’originale divisa bianconera, fin dalla prima delle tre partite del girone, giocata contro l’SR Novara, hanno fatto intendere di avere intenzioni serie. Dopo lo svantaggio iniziale, il Casterno ha prontamente reagito ed è pervenuto al pareggio con Pastori, prima di arrotondare il risultato con le reti di Giorgetti ed ancora di Pastori che ha fissato così il risultato finale sul 3-1.

 

Nel secondo match, l’attesissimo derby con i “cugini” e padroni di casa del Concordia, il Casterno ha imposto fin dall’inizio il proprio gioco ed ha sbloccato il risultato con un tocco sottoporta di un opportunista Pastori che ha spinto in rete un pallone proveniente dalla destra. A seguire è stato Giorgetti a scatenarsi in una personale tripletta ed ha chiudere sul 4-0 una partita dominata dal primo all’ultimo minuto.

 

Conquistata la matematica qualificazione alla semifinale, il Casterno non ha tirato i remi in barca ed ha affrontato con grinta e grande determinazione anche il terzo incontro contro l’SC Castellanza, conquistato per due reti a zero grazie alla doppietta di Giorgetti oggi in versione superbomber.

 

Anche nella semifinale contro la formazione dei Ss Martiri,  il Casterno ha suonato subito la carica e, grazie ad una difesa molto attenta e ad un prorompente gioco di squadra, ha staccato meritatamente il pass per la finalissima. 4-0 il risultato finale a firma di Benzo e ancora di Giorgetti che con un’altra tripletta ha portato a ben 9 reti il suo bottino di giornata.

 

Tramontato nel frattempo il sole e rinfrescatesi le torride temperature, si sono accesi i riflettori sulla finalissima che ha visto come avversaria la temibile formazione granata del Ticinia che dopo pochi minuti si è portata in vantaggio grazie ad un bel colpo di testa su cross dalla sinistra. Accusato lo svantaggio, i ragazzi neroverdi hanno reagito con generosità riportandosi in parità con Sivelli che, al termine di una delle sue consuete inarrestabili discese sulla fascia destra, ha indirizzato un potente destro in diagonale nell’angolino basso sul secondo palo, dove nulla ha potuto il portiere avversario. Ma neanche il tempo di rimettere la palla al centro ed il Ticinia, al termine di un’azione sottoporta, è tornato in vantaggio per 2-1, punteggio col quale si è concluso il primo tempo.

Nella ripresa il Casterno, pur lottando sempre con i denti, ha sofferto il gioco dei granata e si affacciato poche volte nell’area avversaria rischiando oltretutto di subire il terzo gol……ma, a due minuti dalla fine, proprio quando l’epilogo del match sembrava ormai segnato, è andato in scena un finale thriller decisamente vietato ai malati di cuore; al termine di un’azione offensiva infatti, Benzo ha siglato il gol del pareggio con un preciso destro che è terminato in rete dopo aver sbattuto sul palo, scatenando così l’entusiasmo dei compagni e dei tifosi neroverdi presenti sugli spalti e rimandando il verdetto finale alla lotteria dei rigori.

La serie di cinque tiri per squadra, terminata sul 2-2 (per il Casterno a segno Cairati L.e Oldani) non è però bastata a porre fine al match ed ha reso dunque necessari i tiri ad oltranza. Dopo un primo errore di entrambe le squadre, Benzo con freddezza, ha portato in vantaggio il Casterno ed a seguire, il portierone Oldani, allungatosi in tuffo alla propria destra, ha respinto il rigore del Ticinia prima di essere sommerso dai compagni di squadra incontenibili per la vittoria appena conquistata.

 

E la festa è proseguita poi sugli spalti dove, tra sportivi e fragorosi applausi, tutte le squadre sono state premiate ed i ragazzi del Casterno, insieme al proprio Mister, si sono coccolata la luminosa coppa consegnata nelle mani di capitan Cairati, circondati ed ammirati da tutto il pubblico presente con naturalmente gli emozionatissimi genitori in prima linea. Un meritatissimo premio dunque per questi ragazzi che, oltre alle doti tecniche dimostrate sul campo, fanno della coesione di gruppo un ingrediente aggiuntivo di enorme valore sportivo.

 

PP

28.5.17

Lascia un commento