🏐Volley🏐 Magenta – Casterno 1a3

Scriviamo a caldo, per una volta… anzi ricordiamo a caldo… perché oggi in quel di Pontenuovo le nostre belve under 16 hanno affrontato le pari età del Magenta. Hanno vinto per 3 a 1 e non succedeva da un po’ di vincere due partite di seguito… al vostro poco-valente scribacchino oggi è stato impedito di prendere appunti causa il gravoso compito di registrare lo scoouting delle nostre ragazze… cioè numeretti che fanno statistica, roba noiosa… Vediamo un po’… il primo set è andato piuttosto bene, sugli scudi di certo Giulia G. e Diana, la prima ha azzeccato una serie di battute, la seconda ha tappato parecchi buchi. A coadiuvarle Ilaria e Giulia C. titolari di una prestazione con qualche errore ma anche con tanta “sostanza”. Bene ma poco presente nel gioco Sofia, in ombra Valentina ma sempre generosissima pur con qualche errore, molto altalenante Rebecca capace di giocate mostruose e di ingenuità disarmanti… 27 a 25 il punteggio del primo set. Il secondo ha avuto svolgimento analogo ma le ragazze del Magenta hanno avuto la meglio per 25 a 18. Molti gli errori, soprattutto in battuta, sottotono sia Rebecca che Ilaria, bene Sofia. Nella norma le altre. Il terzo set è tornato al Casterno, gioco altalenante, qualche buon muro, bene Giulia G. sempre più padrona della palla, moltissime le palle giocate da Ilaria, bene decisamente anche Diana. Si va al quarto set e le avversarie partono bene, macinano palle su palle e ottengono qualche punto di vantaggio ma Ilaria guida le compagne alla rimonta e dopo aver ottenuto qualche punto di vantaggio è Diana a salvare in acrobazia tre palle consecutive permettendo alle nostre la volata finale che conclude l set sul 25 a 22. Una nota importante per chi scrive, oggi sono molto vago causa assenza appunti… ma non posso non notare che due ragazze non si sono alzate dalla panchina e questo, a mio avviso, è profondamente ingiusto. Non c’è desiderio di vittoria che possa giustificare questa cosa. Non siamo in serie A, le nostre ragazze giocano per imparare e vincere, se non secondario, viene dopo altre cose. Un po’ incerto l’arbitro ma non era un professionista e va ringraziato per l’ingrato compito che si è assunto, generoso il pubblico di entrambe le parti che non ha mancato di sostenere le proprie beniamine. Alla prossima.
Lucio

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.